progettazione giardino

Quando si decide di progettare un giardino, la prima scelta da effettuare riguarda la presenza o meno del manto erboso. Il prato è certamente bello esteticamente, ma richiede tanto lavoro per la semina, la manutenzione e l’irrigazione. Per questo in molti preferiscono la soluzione pavimentata, magari alternandola a vasi e aiuole. Una zona relax che non richiede particolari cure e che sia comunque esteticamente valida. Ecco qualche idea per realizzare un giardino pavimentato con soluzioni semplici e veloci.

Progettare un giardino

Come prima cosa è importante valutare la tipologia di terreno da pavimentare, la dimensione dell’area, l’esposizione e il clima. A seguire sarà necessario considerare le esigenze e le finalità d’uso, per collocare al meglio tutti gli elementi. Nel progetto bisognerà tenere conto dei valori strutturali, della simmetria, dei colori e del loro accostamento. Per avere un’idea complessiva del risultato è possibile sfruttare alcuni tool professionali disponibili in rete, come ad esempio i software per la progettazione segnalati su giardinotop.it.

Pavimentare un giardino

Se si decide di pavimentare il giardino, si può optare per materiali naturali come la pietra. In questo modo la zona outdoor manterrà comunque un’estetica gradevole. L’alternativa è rappresentata dalla ghiaia (di semplice applicazione) o da assi di legno, per un aspetto più originale. Si può anche optare per lo stile mediterraneo con pietre e mattoni, oppure rocce naturali alternate a piante e aiuole.

Lastre di cemento – Cominciamo dalla pavimentazione più semplice, realizzabile anche fai da te. Si parte dal livellamento del terreno, su cui posare una base di ghiaia e successivamente installare lastre in cemento o calcestruzzo.

Stampi – In questo caso la pavimentazione è realizzabile sfruttando gli stampi disponibili in commercio, con cui costruire mattoni o piastrelle in cemento delle più svariate forme e in maniera semplice.

Mattoni rossi – Altra soluzione classica, il rivestimento in piccoli mattoni rossi, molto facile da realizzare e senza l’utilizzo del cemento o malta. Vengono tenuti insieme dalla sabbia polimetrica e posati su una superficie ottimamente livellata. La sabbia dovrà riempire anche le fughe e innaffiata con acqua, così che i mattoni aderiscano.

Plastica – Per un effetto legno senza l’utilizzo del materiale, potete optare per la pavimentazione laminata in plastica. Il risultato sarà esteticamente riuscito e richiederà meno manutenzione dell’originale.

Quadrati in legno – Altra soluzione semplice e veloce è rappresentata dai quadrotti di legno prefabbricati, incastrabili tra di loro. Un’alternativa all’utilizzo delle tavole di legno e che non richiede materiali di supporto.